Mi sono serviti molti anni di ricerca spirituale per arrivare a dare una risposta credibile alla complicata domanda di “chi fossi veramente”. Tutto si faceva sempre più chiaro man mano che sviluppavo il MAPP®, un metodo che ho ideato per riuscire a identificare il profilo personale più nascosto, che superficialmente non riuscivo a vedere: in pratica una carta d’identità interiore di me stesso. Ritengo che questo sia uno dei più grandi doni che abbia ricevuto in Terra perché mi ha permesso di riconoscere la mia profonda Ferita Originaria nei confronti della Fonte di provenienza, prima completamente ignorata.

Questo mi ha dato modo di intraprendere la via dell’autoguarigione della mia Anima attraverso un viaggio interiore ed esteriore che mi ha portato fino in Messico, dai Maya, da me definiti: “gli altri di me stesso”. Insieme a loro ho scoperto il vero senso della vita in questo splendido pianeta, e quello del Salto Vibrazionale Energetico Quantico che l’umanità, seppur ancora in gran parte inconsapevole, sta vivendo.

È per questo che ho cominciato a diffondere tutto ciò che ho appreso lungo il mio cammino, mettendolo a disposizione di chi, come me, crede nell’utilità di mettersi al servizio altrui in favore del raggiungimento di un mondo pacifico, pulito e prosperoso. Il Salto Vibrazionale nella nuova Era della Coscienza è possibile solo se lo facciamo tutti insieme.

Il Metodo MAPP

Da quando nel 1995 è iniziato il mio cammino spirituale consapevole, ho esplorato tante differenti realtà olistiche esistenti per riuscire a comprendere come potermi maggiormente amare, conoscere meglio me stesso e gli altri vivendo in maniera più cosciente il mondo che mi circondava. Ad ogni incontro di gruppo o seminario che seguivo, e a ogni tecnica o guru che abbracciavo, questo invito a volermi bene si rinnovava e rafforzava.

L’Accademia NEI di Roy Martina mi ha sicuramente permesso di fare luce su alcuni aspetti oscuri di me; ma nonostante questo mi mancava ancora qualcosa per sodisfare la mia pressante domanda interiore per capire veramente chi siamo, perché ci comportiamo in un certo modo e soprattutto perché rifiutiamo di considerarci Divini, dal momento che tutti lo siamo. Dal forte desiderio di dare risposta a queste domande, aiutato in maniera impeccabile dalla mia interiorità, ho ideato ciò che chiamo: il Metodo MAPP® – Metodo di Autoidentificazione del Profilo Personale – capace innanzitutto di far identificare il pretesto dell’incarnazione, ovvero ciò che motiva la nostra mancanza di ricordo e connessione con la “casa” spirituale di provenienza. Questo pretesto corrisponde alla nostra Ferita Originaria, che, unitamente alle motivazioni principali che la attivano in Terra, ci impedisce una amorevole fluidità nella vita di tutti i giorni.

Attualmente organizzo seminari e corsi tematici per far conoscere e diffondere il MAPP®, sostenuto dall’intento che, come lo è stato per me, possa diventare uno strumento alla portata di tutti coloro che desiderano usufruirne per scoprire meglio “chi sono veramente”.

Il Salto Quantico

Negli ultimi anni si è innescata una innegabile fase di rapidissima trasformazione del nostro “abituale” vivere, e questo grazie al profondo cambiamento che sta avvenendo prima di tutto nella nostra interiorità. Tutto ora ci dice che niente potrà più tornare come prima. I Maya lo avevano previsto, ma solo ora comincia ad apparire maggiormente comprensibile il nesso tra il loro messaggio riguardo al 2012 (che l’umanità ha quasi totalmente rigettato) e il senso del nostro essere qui a vivere da protagonisti il Salto Vibrazionale Quantico annunciato.

Volendo fare un confronto tra tutto ciò che è successo in questi 25 anni dentro di me, in cui mi sono impegnato per realizzare il desiderio di voler sanare tutto ciò che mi è stato possibile riguardo alla mia Ferita Originaria, con quello che tutti come umanità abbiamo vissuto e stiamo vivendo, nei vari passaggi del cambiamento in atto, mi sono reso conto che si tratta dello stesso, identico Salto Vibrazionale Energetico. Questo corrisponde di fatto al darsi la possibilità di poter interpretare e vivere la vita attraverso altre visioni dimensionali oltre all’unica a cui siamo abituati. Sintonizzandomi con la nuova onda vibrazionale che in questi anni si sta mostrando sul pianeta, ho avuto modo di raggiungere uno stato di amore ancora mai percepito, dai risvolti creativi prima assolutamente inimmaginabili.

Aver incontrato così da vicino la civiltà Maya mi ha dato modo di comprendere l’importanza di informare coloro che incontro della necessità di operare all’interno di sé il proprio “Salto Quantico”, ovvero di sforzarsi nel credere maggiormente all’Unità integrata con il Creato che ci avvolge, fidandosi totalmente di lui. Per questo, tengo molti seminari al fine di rendere più consapevoli più persone possibili della necessità di questo allineamento individuale e collettivo della coscienza, per cavalcare per primi il cambiamento amorevole che tocca tutti e tutto.